Liguria, intesa con Regione, i vaccini Covid si prenotano e si fanno anche in farmacia

Liguria, intesa con Regione, i vaccini Covid si prenotano e si fanno anche in farmacia

Roma, 8 febbraio – Anche nelle farmacie liguri sarà presto possibile non solo prenotare la vaccinazione anti-Covid, ma anche ottenere la somministrazione del vaccino. A darne notizia sono le sigle dei titolari di farmacia della Regione, dopo l’intesa di massima raggiunta venerdì scorso in una riunione tenutasi in Regione Liguria tra i vertici di Alisa, con il commissario straordinario Francesco Quaglia e il sub commissario e responsabile della prevenzione Filippo Ansaldi  e una delegazione dell’Unione regionale ligure dei titolari di farmacia guidata dalla presidente Elisabetta Borachia (nella foto) e composta dal vicepresidente Giuseppe Castello, dal segretario Francesco Turrin e da Francesca Massa.

“I dettagli operativi del progetto, che sarà inserito all’interno del più ampio piano vaccinale regionale” spiegano i responsabili del sindacato di categoria “saranno definiti nel corso di un tavolo tecnico, ma l’intesa prevede che nel giro di 15-20 giorni le farmacie siano operative e in grado di raccogliere le prenotazioni per le categorie degli aventi diritto, seguendo quindi le priorità già stabilite.

In un secondo momento, le farmacie saranno anche centri di somministrazione, luoghi fisici dove si potranno effettuare le vaccinazioni, in apposite aree e seguendo rigorose procedure di sicurezza.

La capillarità della rete delle farmacie regionali, circa 600 su tutto il territorio della Liguria, è stata un elemento fondamentale che ha portato alla decisione, destinata a dare un’accelerazione alla battaglia epocale che si sta combattendo contro il virus. Comprensibilmente soddisfatti dell’accordo i vertici dell’Unione ligure dei titolari di farmacia, che si dicono convinti che “la grande professionalità dimostrata dalla categoria dei farmacisti nell’emergenza e la consapevolezza dell’importanza del proprio ruolo sul territorio possano fornire un contributo importante in questo particolare momento storico”.

Tra i molti aspetti dell’intesa che dovranno ancora essere definiti, c’è anche quello dei compensi  alle farmacie per  le l’attività di prenotazione e vaccinazione. Se ne discuterà nei prossimi giorni, insieme a molti dettagli operativi ancora da definire.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi