Farmacisti vaccinatori, le precisazioni dell’Ordine di Bari-Bat: il percorso abilitante è il corso Iss

Farmacisti vaccinatori, le precisazioni dell’Ordine di Bari-Bat: il percorso abilitante è il corso Iss

Roma, 30 marzo – Sulle piattaforme online che discutono i temi di categoria il tema più gettonato in questi giorni è, inevitabilmente, la vaccinazione in farmacia, con una particolare attenzione al percorso formativo per diventare “farmacista vaccinatore”. Sull’argomento si registra infatti un certo disorientamento e sono molti i farmacisti che chiedono chiarimenti su quale sia il corso che effettivamente abiliti i farmacisti che. su base volontaria, intendano partecipare alla campagna vaccinale anti Covid a inoculare il vaccino.

Alla domanda aveva già risposto la Fofi, alla luce di quanto previsto nei due provvedimenti che introducono la vaccinazione in farmacia, ovvero la Legge di bilancio 2021 e il più recente Decreto Sostegni pubblicato sulla GU n. 70 del 22Risultato immagine per luigi d'ambrosio lettieri marzo 2021, precisando che il percorso obbligato per conseguire l’abilitazione alla somministrazione del vaccino è quello (comma 465 della Legge di bilancio 2021)  che rimanda al corso Fad dell’Istituto superiore di sanità che fornisce appunto una formazione specifica  agli operatori sanitari coinvolti nelle attività di somministrazione dei vaccini contro il Sars-CoV-2.

Sul punto ha ritenuto opportuno tornare anche l’Ordine dei Farmacisti  di Bari-Bat, presieduto da Luigi D’Ambrosio Lettieri (nella foto), che ha ribadito l’indicazione per i suoi iscritti. “I farmacisti esercenti la professione presso le farmacie che, su base volontaria aderiscono al servizio di vaccinazione” scrive l’Ordine “sono tenuti obbligatoriamente a frequentare il corso dell’Istituto superiore della sanità e lo specifico modulo integrativo che l’Iss realizzerà a breve, su indicazione della Fofi, per fornire ai professionisti specifiche competenze, anche con riguardo all’attività di inoculazione vaccinale“.

L’Ordine di Bari-Bat ricorda che il corso Iss (16 ore totali di durata) sarà disponibile fino al 15 aprile, ma la Fofi  ha già chiesto formalmente all’Iss di prolungarne l’accesso fino al 31 dicembre 2021, per agevolare una più ampia partecipazione dei farmacisti aspiranti vaccinatori, che saranno tenuti a frequentare i successivi aggiornamenti e integrazioni che lo stesso Istituto superiore di sanità  renderà disponibili in futuro sulla base dell’evoluzione scientifica della materia e dei nuovi vaccini autorizzati.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi