Giornata mondiale dell’endometriosi, il ministero della Salute si illumina di giallo

Giornata mondiale dell’endometriosi, il ministero della Salute si illumina di giallo

Roma, 30 marzo – In occasione della Giornata mondiale dell’Endometriosi, celebrata domenica 28 marzo, la facciata della sede del ministero della Salute di Lungotevere Ripa a Roma si è illuminata di giallo.

La giornata è stata istituita nel 2014 per porre l’attenzione su una malattia fortemente invalidante per le donne che ne soffrono. L’endometriosi può colpire le donne in età fertile a partire dall’adolescenza e accompagnarle fino alla menopausa, causando dolori e altri disturbi. La malattia ha un alto impatto sulla qualità della vita e può essere causa di sub-fertilità o infertilità (nel 30-40% dei casi). In Italia le donne con diagnosi conclamata sono almeno tre milioni. Ma solo una bassa percentuale di donne che ne soffre sa di esserne affetta.

La diagnosi arriva spesso dopo un percorso lungo e dispendioso, il più delle volte vissuto con gravi ripercussioni psicologiche. I medici di medicina generale e i ginecologi sono le figure strategiche per una pronta diagnosi e per il trattamento.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi