Farmaci online, in aumento  segnalazioni di prodotti falsi, il warning dell’Aifa

Farmaci online, in aumento segnalazioni di prodotti falsi, il warning dell’Aifa

Roma, 12 aprile – L’Aifa ha registrato di recente un preoccupante incremento delle segnalazioni ricevute da cittadini, associazioni e aziende relative a casi di prodotti acquistati da canali non autorizzati, risultati falsificati, vale a dire copie di prodotti originali, o illegali in quanto privi di autorizzazioni alla commercializzazione e/o all’importazione. La circostanza ha spinto l’agenzia regolatoria nazionale a richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica, e in particolare dei consumatori e delle loro associazioni dei consumatori,  sui rischi legati all’acquisto di farmaci da canali web non autorizzati, diramando un’apposita nota.

Nella lettera, Aifa riporta un nutrito elenco di prodotti ai quali fare attenzione, soprattutto se presentati e venduti online come “offerte imperdibili”. I farmaci segnalati dall’agenzia spaziano dai rimedi anticellulite fino ai farmaci contro le disfunzioni erettili, arrivando fino a medicinali spacciati come presunte cure contro Covid.

“Tra i casi più recenti”  si legge nel comunicato dell’Aifa “rientra quanto segnalato dalla Società Italo Britannica L. Manetti H. Roberts & C. relativamente alla falsificazione del farmaco di cui è titolare dell’Aic, Somatoline 0.1%+0.3% emulsione cutanea, contenente levotiroxina (mg 100) ed escina (mg 300), un preparato dermatologico con attività anticellulite utilizzato per stati di adiposità localizzata accompagnati da cellulite”. Non meraviglia che un prodotto così noto e popolare sia stato preso di mira dai criminali del falso, ma come riconoscere quello contraffatto dall’originale? Aifa informa che diverse segnalazioni fanno riferimento al “diverso aspetto in cui si presentava la crema rispetto all’abituale”. Ma, ancora prima, bisogna vedere da chi sono venduti questi farmaci. Nel caso di specie, Aifa ha osservato che i prodotti fake erano stati tutti venduti attraverso la piattaforma eBay da account privati non riconducibili a farmacie autorizzate. Grazie alla consolidata collaborazione tra Aifa e eBay, in ogni caso, tutte le offerte relative al Somatoline sono state prontamente rimosse dalla piattaforma.  

Un altro caso riguarda le segnalazioni relative alla “pillola dell’amore” di Eli Lilly, ovvero il  Cialis, medicinale a base di tadalafil che appartiene alla classe dei medicinali denominati inibitori della fosfodiesterasi di tipo 5, indicato nel trattamento delle disfunzioni erettili. Aifa elenca i lotti di prodotti contraffatti individuati: AC 075060, AC 066018, 05668, 0654498 & 0698335, C77709, C209327B & C209327, C0320K, C389219 (associato alla data di scadenza 05/2022, non autentica), D019087 (associato alla data di scadenza 17 06 2023, non autentica), C777059 (associato alla data di scadenza 22 12 2022, non autentica), C964475 con scadenza 14.05.2021 (in questo caso il lotto e la scadenza sono originali, ma associati a prodotti falsificati) D089995 con scadenza 23.02.2021 (anche in questo caso lotto e scadenza sono autentici, ma associati a prodotti contraffatti).

L’Aifa ribadisce la raccomandazione di sempre:  l’acquisto online di questi medicinali va effettuato esclusivamente  “attraverso i canali autorizzati che espongano il logo comune”.

L’ultimo warning riguarda l’ultima frontiera delle sempre pericolosissime bufale farmaceutiche on line, ovvero  le offerte online “di vaccini anti Covid-19 illegali e privi di qualunque garanzia rispetto a qualità, efficacia e sicurezza e, dunque, potenzialmente molto pericolosi”. Offerte dalle quali non bisogna lasciarsi irretire e che, semmai, vanno segnalate alla autorità sanitarie competenti o alla polizia postale. 

 

Medicinali online: in aumento le segnalazioni di prodotti contraffatti acquistati da canali non autorizzati

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi