Farmacie in campo contro la violenza sulle donne, il nuovo alleato è Vodafone Italia

Farmacie in campo contro la violenza sulle donne, il nuovo alleato è Vodafone Italia

Roma, 16 aprile –  Anche le farmacie italiane scendono in campo per contrastare la piaga delle violenza contro le donne, che continua a rappresentare un gravissimo problema, come attestano le cronache, costrette a segnalare praticamente ogni giorno atti violenti che non di rado sfociano in femminicidi. Nel 2020, anno segnato dalla pandemia,  sono state uccise 96 donne, il 46% sul totale degli omicidi e nei mesi di lockdown le cose sono andate addirittura peggio, con un incremento dell’11% delle violenze domestiche, in particolare a danno delle donne, fidanzate, mogli e figlie.

Proprio il perdurare dell’emergenza pandemica rende ancora più complicato per le donne vittime di violenza domestica riuscire a chiedere aiuto. Ed è proprio per questo l’Associazione Farmaciste Insieme ha rinnovato il Progetto Mimosa, la campagna antiviolenza avviata nel 2014 con il patrocinio di Federfarma, Fofi, Fenagifar, Rete Vision e Ministero della Salute, facendo salire a bordo quest’anno anche la Fondazione Vodafone Italia, che ha portato con l’app Bright Sky, strumento tecnologico per aiutare le donne in sicurezza e discrezione.

Il coinvolgimento delle farmacie nasce dalla consapevolezza che questi presìdi,  presenti capillarmente sul territorio, sono molto spesso il primo riferimento al quale le donne si rivolgono per avere supporto. Una tendenza agevolata da due fattori: dal rapporto di fiducia che porta le persone a rivolgersi al farmacista come a un consulente, e dalla forte presenza femminile, 80%, fra gli oltre 70mila farmacisti che lavorano in farmacia. Nell’ambito del progetto Mimosa sono state distribuite nelle circa 19mila farmacie presenti sul territorio italiano brochure informative con stampato il QR Code per scaricare l’app mobile di Fondazione Vodafone Bright Sky, attraverso la quale le donne vittime di violenza possono avere risorse, supporto e strumenti concreti.

L’app è scaricabile gratuitamente e può essere utilizzata anche da parenti, amici, colleghi di lavoro, associazioni e da tutti coloro che sono vicini a donne maltrattate. Fondazione Vodafone si è occupata, oltre che della distribuzione del materiale informativo alle farmacie, anche della formazione specifica sull’utilizzo di Bright Sky a 40 farmaciste, che avranno il compito di divulgare le informazioni apprese alle altre realtà territoriali, così da rendere più fitte le maglie della rete antiviolenza.

“Federfarma partecipa con convinzione, da anni, al progetto Mimosa. Oggi  è una giornata importante perché salutiamo la Fondazione Vodafone Italia come nuovo membro di questa squadra”  ha detto il presidente del sindacato nazionale dei titolari Marco Cossolo nel corso del webinar di presentazione del progetto. “Solo lavorando insieme riusciremo ad avviare un concreto cambiamento culturale che possa incidere sulla violenza di genere. L’accoglienza e l’ascolto rientrano nella natura della nostra professione. Ogni giorno milioni di cittadini entrano con fiducia nelle nostre farmacie, dove ottengono risposte ai loro bisogni, non solo di salute. Questo progetto ci vede uniti con l’unico obiettivo di infrangere il muro della solitudine che imprigiona le donne tra le pareti domestiche”.
Visualizza immagine di origine
“Con Bright Sky, grazie alla tecnologia le donne hanno a disposizione uno strumento che dà loro un aiuto concreto. Non è certo con un’applicazione che si risolve il problema della violenza di genere, ma, in linea con l’approccio della Fondazione volto a fare sistema, crediamo, grazie alla collaborazione con Federfarma e Farmaciste Insieme, di poter raggiungere e informare più persone”   ha affermato da parte sua  Marinella Soldi, presidente di Fondazione Vodafone Italia (nella foto a destra). “Bright Sky è un’applicazione che si può scaricare ovunque e non solo punta a dare un sostegno immediato con la capacità di poter fornire subito aiuto ma anche a educare sul tema della violenz
a domestica. Solo in Italia in meno di un anno l’app ha registrato 7mila download, 100mila a livello globale. Valorizzare la spontanea rete sociale delle farmacie italiane ci consentirà di parlare alle donne nelle grandi città eVisualizza immagine di origine nei piccoli centri per far sapere loro che non sono sole”.

“L’obiettivo del progetto Mimosa è informare le donne su cosa sia la violenza e su quali strumenti abbiano a disposizione per liberarsene, portando nelle farmacie materiali su cui sono raccolti consigli, informazioni, contatti e riferimenti di associazioni, centri antiviolenza e specialisti accreditati sul territorio pronti ad aiutare le donne vittime di maltrattamenti” ha spiegato Angela Margiotta, presidente dell’Associazione Farmaciste Insieme (nella foto a sinistra). “Oggi per noi questo è un sogno diventato realtà. Pensare che in 19mila farmacie italiane ci siamo le nostre brochure va oltre quelle che erano nostre aspettative. Le farmacie sono ovunque anche dove non c’è l’Asl, ecco perché non poteva esserci posto migliore per portare avanti un progetto dedicato alle donne. Riuscire a coinvolgere 19 mila farmacie è stata un’operazione titanica ma ci siamo rusciti. Ringrazio Vodafone per l’aiuto che ci ha dato anche da un punto di vista economico. Testimonial d’eccezione è Emma Marrone che seguirà il progetto sui social. Se si sogna da soli è un sogno, se si sogna insieme è la realtà che comincia. E per me da oggi inizia la vera realtà”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi