Eahp e Escp, da farmacisti ospedalieri e clinici giuramento a favore della società

Eahp e Escp, da farmacisti ospedalieri e clinici giuramento a favore della società

Roma, 14 ottobre – Garantire l’uso sicuro dei farmaci, ma non solo: i farmacisti clinici e ospedalieri fanno ben di più, per garantire l’erogazione di terapie adeguate e appropriate a tutti i pazienti,  con l’obiettivo di concorrere al ripristino e alla salvaguardia della loro salute. Ma si tratta di un “di più” difficile da vedere e che quindi molte, troppe persone non conoscono, ignorando così il ruolo fondamentale delle due figure professionali nel trattamento ottimale dei pazienti.

Anche allo scopo di far uscire da questo cono d’ombra i farmacisti clinici e gli ospedalieri,  l’Associazione europea dei farmacisti ospedalieri (Eahp), che raggruppa le organizzazioni nazionali di categoria di 35 Paesi e la Società europea di Farmacia clinica (Escp), che promuove, supporta, implementa e fa avanzare l’istruzione, la pratica e la ricerca in farmacia clinica a livello europeo,  hanno sviluppato in collaborazione il Giuramento alla Società. 

Si tratta, spiega una nota pubblicata dalla Sifo sul suo sito, di un documento che agisce come un contratto di eccellenza nella fornitura di cure compassionevoli ai pazienti, lavorando come parte integrante del team sanitario e promuovendo e migliorandola professione di farmacista, mostrando come lavorano ogni giorno i farmacisti clinici e ospedalieri.

In buona sostanza, il Giuramento alla Società è la “promessa” che i membri di Eahp e di Escp fanno ai pazienti e al pubblico di cui sono al servizio, agli operatori sanitari con cui interagiscono e ai sistemi sanitari in cui lavorano.

Il giuramento- scrive la redazione di SifoWeb –  “funge da bussola per i farmacisti per aderire ai più alti standard di etica, integrità e professionalità in quanto forniscono servizi alla comunità nel corso della loro carriera. Toccando fiducia e rispetto, diversi aspetti del percorso di cura del paziente, il team di cura multidisciplinare, la prevenzione delle malattie e la promozione della salute, l’educazione e lo sviluppo futuro della pratica farmaceutica, il giuramento alla società è onnicomprensivo”. Visualizza immagine di origine

Prima dell’evento di lancio, il presidente dell’Escp Derek Stewart ha sottolineato che “lo sviluppo del giuramento alla società per i farmacisti clinici e ospedalieri europei è stato ispirato da iniziative simili dei farmacisti e dei nostri colleghi professionisti sanitari in tutto il mondo. The Oath to Society sottolinea il rispetto per la privacy dei pazienti, i contributi chiave della nostra professione e la necessità per i farmacisti clinici e ospedalieri di sostenere i più alti standard di etica sia per se stessi che per i loro colleghi”.

L’evento di lancio ha riunito le principali parti interessate che si stanno impegnando a stretto contatto con i farmacisti clinici e ospedalieri. Il deputato István Ujhelyi (nella foto a destra) ha evidenziato nel suo discorso di apertura le sfide affrontate dai sistemi sanitari in tutta Europa e l’importante ruolo che stanno giocando i farmacisti e i loro team. I relatori Sibylle Reichert (Aim, International association of Mutual benefit societies), Juan José Fernández Romero (Epf,  European patients’ forum), Ber Oomen (Esno, European specialist nurses organisation), Pascal Garel (Hope, European Hospital and Healthcare Federation) e Marc Hermans (Uems,  European union of medical specialists) hanno condiviso le loro esperienze positive nel lavorare in collaborazione con farmacisti clinici e ospedalieri e hanno illustrato le ragioni dell’importanza del Giuramento alla Società per le loro organizzazioni e per i singoli pazienti. L’accesso equo e conveniente ai farmaci, l’assistenza incentrata sul paziente e la cooperazione sono stati tra i temi di ui hanno parlato e discusso i relatori durante i lavori.

Nel suo intervento durante l’evento di lancio, il presidente dell’Eahp, l’ungherese  András Süle (foto a sinistra)ha sottolineato che “è importante comunicare a stretto contatto con i pazienti, le loro carriere e i nostri colleghi professionisti sanitari, come medici, infermieri e tecnici di farmacia, per offrire il miglior trattamento possibile. Mentre il sistema sanitario si sposta verso l’efficienza pur garantendo un alto grado di sicurezza e qualità, i farmacisti – in quanto membri stimati del team sanitario interprofessionale – possono e devono svolgere un ruolo fondamentale, concentrandosi sulla gestione dei farmaci, sulla conciliazione dei farmaci, sulla cura preventiva e sull’educazione del paziente .”

Stephane Steurbaut, membro del consiglio di amministrazione e segretario di Escp, ha fatto eco nel suo contributo a parole molto simili, sottolineando allo stesso tempo che “i farmacisti clinici e ospedalieri non devono solo garantire che le prescrizioni siano appropriate, sicure ed efficaci, ma anche fornire ai pazienti una guida , rassicurazione e compassione. Con il Giuramento alla società, speriamo di ispirare sia i futuri farmacisti che quelli attuali che si prendono cura, rispettano e lavorano per il cambiamento e la preparazione per il futuro della nostra professione”.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi