Progetto Mimosa, Farmaciste Insieme, Federfarma e Vodafone contro la violenza sulle donne

Progetto Mimosa, Farmaciste Insieme, Federfarma e Vodafone contro la violenza sulle donne

Roma, 25 novembre – Si terrà questa mattina alle 10, nel giorno dedicato a livello internazionale all’impegno per eliminare la violenza  contro le donne, la conferenza stampa di presentazione della prossima fase del Progetto Mimosa, la campagna di sensibilizzazione sul tema promossa dall’associazione “Farmaciste Insieme”, che già in passato ha visto il coinvolgimento delle farmacie.

L’iniziativa si svolge con il patrocinio di Federfarma e il sostegno della Fondazione Vodafone Italia, che ha messo a punto una app informativa per aiutare le donne vittime di violenza domestica. Si tratta di un’iniziativa con una forte valenza sociale, finalizzata com’è al contrasto  di un fenomeno che – come registrano le cronache – ha dimensioni preoccupanti e ha subito una forte recrudescenza durante la stagione dell’emergenza, per effetto delle restrizioni che hanno ridotto le possibilità di chiedere aiuto all’esterno per le donne vittime di violenza domestica.

Il coinvolgimento delle farmacie in questa questa campagna costituisce un’ulteriore occasione per confermare il ruolo sociale di questi presidi, primo riferimento sanitario del territorio anche sul fronte della tutela dei soggetti più fragili. L’urgenza di un impegno su questo fronte è ben esplicitata dai numeri: secondo gli ultimi dati diffusi dall’Istat, sarebbero 6 milioni e 788 mila le donne tra i 16 ed i 70 anni che sono state vittime di fenomeni di violenza fisica o sessuale nel corso della propria vita. E da un report della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro, elaborato sempre su dati Istat proprio in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne che si celebra oggi, emerge che la violenza si manifesta con maggiore frequenza tra le donne non lavoratrici: il 9,2% delle donne in cerca di occupazione dichiara di aver subìto una violenza di questo tipo nel corso della propria vita, contro il 5,4% della media generale.
Con la pandemia il fenomeno ha subito un’impennata, soprattutto per quanto riguarda gli episodi consumati in ambito familiare/affettivo, anche per effetto dell’aumento del disagio economico e sociale favorito fortemente da fattori come la crisi sanitaria, il distanziamento protratto, l’isolamento, l’eccesso di “virtualità” nelle relazioni interpersonali, tutti elementi che – rileva il report dei consulenti del lavoro – “rischiano di alimentare nuove forme di aggressività e rabbia sociale”.
FVisualizza immagine di originearsi carico del problema è dunque un obbligo morale e civile, del quale le farmacie, con il Progetto Mimosa, hanno deciso di farsi carico, almeno in parte qua. La campagna di sensibilizzazione, avviata nel 2014, è stata ora potenziata grazie alla tecnologia dell’app Bright Sky di Fondazione Vodafone. Ne parleranno nel webinar che si terrà in mattinata il presidente della Fofi Andrea Mandelli, il segretario nazionale di Federfarma Roberto Tobia, la presidente di Farmaciste Insieme Angela Margiotta (nella foto), la responsabile della comunicazione corporate di Fondazione Vodafone Italia Silvia de Blasio e la presidente dell’Associazione nazionale-Centro antiviolenza ‘Centrailsogno’ Teresa Zampino. I lavori saranno moderati dal tesoriere Federfarma Michele Pellegrini Calace.


L’evento può essere seguito in diretta streaming, a partire dalle 10 di questa mattina,  collegandosi a questo link.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi