Ffp2, senza distanza interpersonale non bastano: il virus passa anche dagli occhi

Ffp2, senza distanza interpersonale non bastano: il virus passa anche dagli occhi

Roma, 29 dicembre – Le mascherine?  Le Ffp2 devono essere obbligatorie ovunque, ma è bene sapere che ai tempi di Omicron non bastano più, almeno in particolari condizioni. A sottolinearlo, qualche settimana fa, era stato Mario Balzanelli, presidente nazionale della Società italiana sistema 118 (nella foto), e il suo warning è tornato d’attualità e ripreso e rilanciato ieri da  molte testate giornalistiche.

“Se noi ci troviamo in una condizione in cui non è possibile rispettare le distanze interpersonali di sicurezza, come quando ci si trova schiacciati in autobus, in metropolitana oppure ogni qualvolta ci stia parlando qualcuno che non porta la mascherina” è l’avvertimento di Balzanelli “non basta nemmeno la Ffp2, abbiamo la necessità di proteggere anche gli occhi indossando un paio di occhiali (meglio se a tenuta come quelli del calcetto). E questo perché i recettori Ace che sono quelli a cui si lega il virus tramite la proteina spike, sono numerosissimi a livello di congiuntive, cornea e lacrime”.

“Quindi – conclude Balzanelli – se di fronte a noi si mette a parlare un soggetto positivo senza mascherina e io ho soltanto la Ffp2, la colonna di aria espirata dal soggetto positivo va a finire nel mio occhio e le particelle virali sospese nell’aerosol prodotto vanno a legarsi con i miei recettori Ace e mi infetto attraverso l’occhio”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi