Adf: “Green pass e obbligo vaccinale, vanno estesi anche a distribuzione intermedia”

Adf: “Green pass e obbligo vaccinale, vanno estesi anche a distribuzione intermedia”

Roma, 6 gennaio – I lavoratori della distribuzione intermedia farmaceutica, che rientra a pieno titolo tra i settori cruciali per il Paese, debbono essere adeguatamente tutelati, al pari di quelle delle fVisualizza immagine di originearmacie, estendendo anche a loro la misura dell’obbligo vaccinale. Questa la richiesta che Ornella Barra (nella foto), presidente dell’Adf, l’Associazione distributori farmaceutici, ha avanzato ieri al Governo prima della riunione del Consiglio dei Ministri convocata per deliberare sulla materia.

“Tutelare la sicurezza delle persone che lavorano nelle nostre aziende, che svolgono un servizio pubblico essenziale come riconosciuto dal Codice comunitario dei medicinali (decreto legislativo n. 219/2006), è indispensabile per continuare a garantire ininterrottamente la piena operatività del servizio” scrive  Barra.  “Ed è per questo che riteniamo opportuno reiterare l’appello al Governo affinché il nostro personale venga equiparato agli operatori delle farmacie, dove l’obbligo vaccinale già esiste”.

La misura, spiega la presidente di Adf,  è indispensabile per evitare il rischio di interruzioni del servizio di consegna alle farmacie, parafarmacie, ospedali, case di cura e laboratori di analisi dei medicinali, vaccini e altri prodotti necessari ai cittadini. Gli operatori lavorano quotidianamente al fianco dei farmacisti e garantiscono in ogni zona del Paese più di 90.000 consegne giornaliere di medicinali, vaccini e prodotti sanitari, indispensabili alla piena realizzazione dei progetti di salute pubblica.

“I distributori intermedi, al fianco delle farmacie, sono stati tra i protagonisti dell’emergenza e continuano ad esserlo nella lotta alla pandemia,  le nostre aziende sono oggi operativamente coinvolte nei protocolli regionali per la distribuzione dei vaccini anti-Covid” aggiunge Barra, per concludere con l’auspicio”che il Governo ponga in essere “le misure più idonee per sostenere il ruolo cruciale dei distributori intermedi”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi