Sindromi simil-influenzali, leggero calo nella prima settimana di gennaio

Sindromi simil-influenzali, leggero calo nella prima settimana di gennaio

Roma, 18 gennaio – L’ultimo bollettino InfluNet dell’Iss, relativo alla prima settimana di gennaio (3-9 gennaio) registra un lieve calo del numero di casi di sindromi simil-influenzali, dovuto probabilmente alle chiusure delle scuole nel periodo delle festività natalizie. Il livello di incidenza, nella prima  settimana del 2022, è pari a 5,2 casi per mille assistiti. Si sottolinea che la maggior parte dei casi di sindrome simil-influenzale segnalati sono riconducibili ad altri virus respiratori diversi da quelli influenzali, la cui circolazione è ancora di tipo sporadico.

Colpiti maggiormente i bambini al di sotto dei cinque anni di età, in cui si osserva, in quest’ultima settimana, un’incidenza di sindromi simil-influenzali pari a 8,6 casi per mille assistiti, in calo rispetto a 10,4 registrato nella precedente settimana.

Il bollettino segnala che Valle d’Aosta e Calabria non hanno attivato la sorveglianza InfluNet e che le Province autonome di Bolzano e di Trento, il Veneto, il Friuli Venezia Giulia, il Molise, la Basilicata e la Sardegna sono sotto la soglia basale.

Durante la prima settimana di sorveglianza virologica del 2022, si osserva una circolazione ancora limitata dei virus influenzali sul territorio nazionale. Nel complesso, dall’inizio della stagione, sono stati identificati 34 ceppi influenzali di tipo A e 5 di tipo B.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi