Corsa alle pastiglie di iodio, De Filippis (Como): “Inutile chiederle nelle farmacie”

Corsa alle pastiglie di iodio, De Filippis (Como): “Inutile chiederle nelle farmacie”

Visualizza immagine di origineRoma, 15 marzo – Anche il presidente dell’Ordine dei farmacisti di Como, Giuseppe De Filippis (nella foto) è intervenuto per provare a contrastare con la corretta informazione l’aumento (esponenziale ma ingiustificato) della richiesta di pastiglie di iodio anche nelle farmacie della sua provincia, sostenuto dalla  paura che il conflitto russo-ucraino possa degenerare e sfociare in una guerra nucleare.

De Filippis, in un’intervista a quicomo.it, spiega che le richieste di pastiglie di iodio sono in primo luogo impossibili da soddisfare: “Innanzitutto le pastiglie di iodio possono essere vendute e somministrate solo su richiesta del medico, quindi serve una prescrizione” chiarisce il presidente dell’Ordine di Como. “Inoltre, le farmacie attualmente ne sono sprovviste. Ci sono farmaci e integratori che contengono anche iodio ma sarebbero scarsamente utili in caso di reale emergenza radioattiva” conclude De Filippis, preoccupandosi di chiarire che la prima fondamentale regola, intanto, è quella di evitare il fai da te.

Print Friendly, PDF & Email