Premio Montecarlo Donna dell’Anno, dedicata a ricerca scientifica l’edizione 2022

Premio Montecarlo Donna dell’Anno, dedicata a ricerca scientifica l’edizione 2022

Roma, 3 maggio – Un riconoscimento e un modo per rendere omaggio a tutte le donne che hanno raggiunto risultati eccezionali nei propri campi: questo sono, fin dalla loro costituzione, il  Premio Monte Carlo Donna dell’Anno e il Monte Carlo Women Forum, ideati nel 2012 dalla giornalista Cinzia Sgambati-Colman e sponsorizzati fin dalla prima edizione da Walgreens Boots Alliance, che con la sua chief operating officer intenational, Ornella Barra (qui a lato e nella foto grande, con le premiate di  questa edizione), ha convintamente aderito da subito all’iniziativa.

L’edizione  2022 del premio vede altri profili di donne selezionate per il loro eccezionale contributo “nell’ambito della ricerca scientifica”: Nadda Raddaoui, Giovanna Tinetti e Iolanda Osvath, che sono state premiate ieri, 2 maggio, nella Salle Empire dell’Hotel de Paris per la loro conoscenza ed esperienza rispettivamente nel campo della ricerca sul cancro, astrofisica e radioattività, alla presenza delle vincitrici delle  scorse edizioni: Maria Betti, 2012; Diana Harper, 2013; Adeline Garino, 2013; Francien Giraudi, 2014; Jacqueline De Bernardi, 2015; Adriana Santonocino, 2016; Suor Anne Marie Salomon, 2017; Michele Mitchell, 2017; Geraldine Rey, 2018; Elena Rossoni-Notter, 2019.

Le premiate di quest’anno Raddaoui, Tinetti e Osvath condivideranno oggi le loro esperienze nel corso dei dibattiti del Monaco Women Forum, in programma alla Camera del Consiglio nazionale sul tema Deep tech e ricerca scientifica a guidare la futura transizione verde.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi