Report Gimbe, Covid rialza la testa: in Italia netto rialzo dei contagi in 7 giorni

Report Gimbe, Covid rialza la testa: in Italia netto rialzo dei contagi in 7 giorni

Roma, 17 giugno – Netto rialzo dei contagi Covid-19 in Italia in sette giorni, con un aumento di nuovi casi del 32,1% nella settimana dall’8 al 14 giugno: +160.751 rispetto ai +121.726 della settimana precedente. In salita anche i decessi, che registrano un aumento del 6,1% (416 vs 392). In calo del 4% invece i casi attualmente positivi, le persone in isolamento domiciliare (-4%), mentre si riduce del 3,3% il numero dei ricoveri con sintomi (4.199 vs 4.342) e del 16,4% quello dei pazienti in terapia intensiva (183 vs 219).

Sono i dati che emergono dall’ultimo monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe. “Inverte la tendenza la curva dei nuovi casi settimanali”  commenta il presidente della Fondazione Gimbe Nino Cartabellotta (nella foto) “che si attestano intorno a 160mila con una media mobile a sette giorni che sfiora quota 23 mila casi giornalieri. Nell’ultima settimana l’incremento percentuale dei nuovi casi si registra in tutte le Regioni ad eccezione della Calabria: dal +17,4% della Basilicata al +91,5% della Provincia autonoma di Bolzano“.

Rispetto alla settimana precedente, rileva il monitoraggio Gimbe riferito all’ultima settimana, in otto province si registra una riduzione percentuale dei nuovi casi (dal -1,3% di Asti al -36,3% di Reggio di Calabria); salgono da 22 a 99 le Province in cui si rileva un aumento (dal +1,3% di Trapani al +104,1% di Pordenone). Solo la Provincia di Cagliari registra un’incidenza superiore ai 500 casi per 100.000 abitanti (532).

Seppure in termini assoluti i numeri sono esigui, nella settimana 8-14 giugno si è assistito nel nostro Paese a una risalita  dei nuovi vaccinati contro Covid-19: 3.211 rispetto ai 2.510 della settimana precedente (+27,9%). Di questi il 37,8% è rappresentato dalla fascia 5-11 (1.213), con un incremento del 29,7% rispetto alla settimana precedente. Cresce tra gli over 50, più a rischio di malattia grave, il numero di nuovi vaccinati che si attesta a quota 861 (+34,3% rispetto alla settimana precedente).

Sono 6,86 milioni, in Italia, le persone di età superiore a 5 anni che non hanno ricevuto nemmeno una dose di vaccino anti-Covid, di queste 4,01 milioni attualmente vaccinabili (pari al 7% della platea) con nette differenze regionali: dal 4,1% della Provincia autonoma di Trento al 10,1% della Calabria, a cui si aggiungono 2,84 milioni di persone temporaneamente protette in quanto guarite dal Covid da meno di 180 giorni (pari al 4,9% della platea) con nette differenze regionali: dal 3% del Molise al 10% della Provincia autonoma di Bolzano.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi