Congresso Sifact a novembre a Roma, focus sul cambio di paradigma dei farmacisti Ssn

Congresso Sifact a novembre a Roma, focus sul cambio di paradigma dei farmacisti Ssn

Roma, 5 luglio – La professione del farmacista Ssn in ospedale e nei servizi farmaceutici territoriali, in continua evoluzione come peraltro l’intero mondo della sanità,  deve necessariamente passare da una professione centrata sul “prodotto” (farmaco, dispositivo medico, diagnostico) a quella centrata sul paziente: l’impegno principale deve essere quindi quello di assicurare terapie efficaci e sicure che portino ad un miglioramento degli esiti clinici del paziente. Tutto questo non si ottiene da soli, ma inserendosi efficacemente nel gruppo di professionisti che concorrono, ognuno con le proprie competenze, al raggiungimento di questo obiettivo.

Su questo presupposto è stato disegnato il programma del Congresso 2022 della Sifact, la Società italiana di farmacia clinica e terapia, che si terrà a Roma, nel Centro Congressi Fontana di Trevi, dal 24 al 26 novembre prossimi. Le sessioni dell’evento, che declineranno e svilupperanno il tema Esiti clinici: un impegno e una responsabilità condivisi, metteranno in risalto, documenteranno e proporranno modelli di interdisciplinarietà quale strumento organizzativo indispensabile e sottolineeranno le responsabilità del farmacista Ssn nel perseguire i migliori esiti per il singolo paziente.
La sfida del congresso Sifact è quella di migliorare la comunicazione, far emergere le competenze e trovare il miglior contributo del farmacista in un ambito multidisciplinare dove spesso i ruoli si confondono e possono, paradossalmente, entrare in contrasto. L’obiettivo, spiega una nota Sifact,  “è di annientare qualsivoglia forma di antagonismo per promuovere la vera osmosi di conoscenze fino a ottenere un risultato sinergico salvifico per il Ssn”.

Tutte le informazioni sull’evento, a partire dal suo programma, sono raggiungibili ai link riportati qui di seguito.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi