Finanziamenti Pnrr a farmacie rurali, nuovi chiarimenti dall’Agenzia per la Coesione

Finanziamenti Pnrr a farmacie rurali, nuovi chiarimenti dall’Agenzia per la Coesione

Roma, 28 ottobre – L’Agenzia per la Coesione territoriale torna con ulteriori chiarimenti  su  alcuni aspetti tecnici sui finanziamenti messi a disposizione dal Pnrr per aiutare le farmacie rurali a erogare servizi sanitari di prossimità territoriale. Si tratta, come è noto, di 128 milioni in tutto, dopo l’ulteriore stanziamento di 28 milioni disposto con il decreto Aiuti-ter per estendere anche alle  farmacie rurali che si trovano in Comuni, centri abitati o frazioni con una popolazione fino a 3.000 abitanti e che sono non compresi nella mappatura delle aree interne 2021-2027 (i 100 milioni di finanziamento iniziale erano infatti destinati solo alle farmacie dei centri delle aree interne).

I chiarimenti, rilasciati lo scorso 25 ottobre, si riferiscono ad alcuni aspetti delle procedure che è necessario svolgere per la richiesta dei finanziamenti. Il primo riguarda l’autentica della polizza fidejussoria: al riguardo, l’Agenzia rende noto di aver reso disponibile sul suo sito per le farmacie  “un Fac‐simile di ‘Polizza fidejussoria’, prevedendo la necessità che la stessa venisse autenticata da un notaio o altro pubblico ufficiale, quale forma di garanzia ulteriore per questa Amministrazione ai sensi degli artt. 2702 e 2703 c.c. in ordine alla provenienza della sottoscrizione. Tuttavia – chiarisce l’Agenzia –  considerato che il suddetto modello costituisce un Fac‐simile, se pure approvato unitamente agli atti della procedura, quest’ ultimo non può considerarsi vincolante e, pertanto, l’eventuale mancata osservanza dell’autentica non potrà considerarsi causa di esclusione. Premesso quanto sopra, l’Agenzia riterrà valide le polizze fidejussorie rilasciate prive di autentica, fermo restando che la stessa si riserverà di verificarne la veridicità in sede di successivi controlli a tutela sia della farmacia beneficiaria che dell’Amministrazione”.

Per gli altri chiarimenti (uno concernente il termine di presentazione della documentazione sulla Piattaforma, l’altro al modulo di dichiarazione “Titolare effettivo”) si rimanda direttamente al breve documento dell’Agenzia per la Coesione territoriale, disponibile a questo link.

 

Print Friendly, PDF & Email