Mandelli: “Governo, bene reintegro sanitari non vaccinati e bollettino Covid settimanale”

Mandelli: “Governo, bene reintegro sanitari non vaccinati e bollettino Covid settimanale”

Roma, 31 ottobre – “Condividiamo la decisione del Ministro Schillaci di modificare le modalità di divulgazione dei dati sull’andamento della pandemia, stabilendo la pubblicazione di un bollettino Covid con cadenza settimanale”.

A  dichiararlo in una nota è il presidente della Fofi Andrea Mandelli (nella foto),  commentando l’annuncio diffuso dal ministro della Salute sullo stop al bollettino Covid quotidiano e il reintegro del personale sanitario sospeso perché non vaccinato. “Questo non significa abbassare la guardia”  sostiene Mandelli “ma è evidente che la fase più complicata della pandemia è ormai alle spalle e dobbiamo imparare a convivere con il virus, anche grazie al fatto che la gran parte della popolazione è vaccinata e disponiamo di nuovi vaccini ed efficaci armi terapeutiche. L’immunizzazione resta la strada maestra da percorrere, soprattutto per mettere in protezione le persone più fragili e gli anziani”.

“Registriamo positivamente anche la decisione del ministro Schillaci relativa al reintegro dei sanitari sospesi per mancato adempimento dell’obbligo vaccinale” “che rischiava di aggravare la situazione, già di per sé critica, della carenza di personale che riguarda anche i farmacisti, oltre ad avere generato non poche incertezze operative per gli Ordini professionali” conclude il presidente FOFI.

Print Friendly, PDF & Email