OrdinedeiFarmacisti#IoMiCandido, parte la campagna di Sinasfa

OrdinedeiFarmacisti#IoMiCandido, parte la campagna di Sinasfa

Roma, 11 novembre – Entra nel vivo la campagna OrdinedeiFarmacisti#IoMiCandido di Sinasfa, in accordo con le decisioni scaturite in occasione del congresso nazionale del sindacato dei non titolari tenutosi a Napoli  lo scorso 11 settembre. L’obiettivo dichiarato della sigla presieduta da Franco Imperadrice (nella foto) è quello di far eleggere negli Ordini provinciali il maggior numero possibile di farmacisti collaboratori, così da rappresentare in via diretta, senza mediazioni, le istanze, le idee e gli interessi di questa categoria, nella convinzione che gli organismi di rappresentanza professionale, anche se non intervengono in via diretta negli accordi contrattuali, sono decisivi nel determinare una certa cultura e dunque certi indirizzi.

Sinasfa. rompendo gli indugi, ha di fatto avviato la sua campagna due giorni fa, il 9 novembre, pubblicando sul suo sito  la “chiamata a raccolta” dei collaboratori che intendono partecipare  – organizzando liste di non titolari – alle prossime elezioni degli Ordini, che si terranno tra due anni. L’iniziativa, spiega Sinasfa, non deve essere intesa “come la volontà di creare una spaccatura, una contrapposizione tra titolari e non titolari, tutt’altro, l’obiettivo è esattamente il contrario ossia quello di creare i presupposti affinché vengano affrontati, modificati ed eliminati tutti quegli elementi di divisione che stanno creando  notevoli disagi all’interno di tutta la categoria”. Risultato possibile, secondo Sinasfa, soltanto se i non titolari saranno rappresentati all’interno degli Ordini.

L’appello del sindacato fa leva su una serie di hashtag  (#VoglioEssereRappresentato, #Horischiatoinprimalinea, #EsigoRispetto, #PerCambiare, tutti seguiti e completati da #OrdinedeiFarmacisti#IoMiCandido) che rappresentano in estrema sintesi le motivazioni alla base della campagna,  ben chiarite nella pagina del sito Sinasfa che lancia la campagna, alla quale rimandiamo direttamente (qui il link).

“Noi  non titolari da un punto di vista della rappresentanza siamo una categoria invisibile” scrive Imperadrice, sintetizzando le ragioni che hanno spinto il congresso di Sinasfa a promuovere la campagna.   “Praticamente non esistiamo e quando questo succede, così come in altri contesti della nostra società, molti credono di potersi attribuire il diritto di  dettare legge partendo dal presupposto che non avendo noi alcun peso rappresentativo  e quindi nessuna possibilità decisionale concreta, si dovrà sottoporsi, che piaccia o meno, a quanto è stato deciso”.

Ricordato come nessun bonus o riconoscimento è stato dato ai farmacisti collaboratori per il loro impegno (almeno pari a quello dei titolari) durante le drammatiche stagioni di Covid ed evidenziato come anche il rinnovo contrattuale ha completamente disatteso le legittime aspettative di un trattamento economico più equo e rispettoso della dignità dei farmacisti non titolari, Sinasfa entra nel vivo dell’operazione OrdinedeiFarmacisti#IoMiCandido. “Le chiacchiere le sentiamo ormai da decenni e non ci hanno mai  portato alcun beneficio” scrive ancora Imperadrice. “Non abbiamo bisogno di ulteriori dimostrazioni, tutte le aspettative sono state disattese per cui dobbiamo rimboccarci le maniche ed iniziare ad organizzare le liste per le prossime elezioni, solo in questo modo potremo cambiare tantissime cose”.

Molti sono i collaboratori che in questi anni avrebbero voluto candidarsi per le elezioni dell’Ordine, osserva Sinasfa, “ma hanno avuto sempre il problema di trovare altri colleghi disponibili per formare una lista completa. Entrare in minoranza o fare liste miste a nostro parere serve a poco o a nulla. Sinasfa si riserverà di volta in volta se appoggiare o meno liste formate non esclusivamente da non titolari”.

L’invito a tutti i collaboratori che vogliano candidarsi alla prossima tornata per il rinnovo dei consigli direttivi degli Ordini (alcuni hanno già cominciato a farlo, informa Imperadrice) è quello di comunicarlo al sindacato all’indirizzo sindacato.sinasfa@sinasfa.it (specificando nell’oggetto “Candidatura Ordine di …..” ), inserendo anche alcuni necessari dati personali: nome, cognome, Ordine di appartenenza e data di iscrizione, numero di cellulare, data e luogo di nascita.

Sinasfa metterà in contatto tra loro i collaboratori che decideranno di candidarsi per ogni singolo Ordine provinciale e resta a disposizione per ogni eventuale confronto o supporto “che  si riterrà opportuno”. L’invito finale ai colleghi intenzionati a candidarsi è quello di  “non rendere pubblica almeno per il momento la loro candidatura.  I nomi saranno riservati e si concorderà con le varie liste il momento opportuno per renderli pubblici”.

Print Friendly, PDF & Email
Facebook
LinkedIn