Farmindustria: “Adeguare le risorse del Fsn, per il pharma serve cabina di regia”

Farmindustria: “Adeguare le risorse del Fsn, per il pharma serve cabina di regia”

Roma, 11 novembre – “La nostra industria è un riferimento a livello internazionale, prima in Ue con Germania e Francia. Dobbiamo però agire su diversi fronti e definire una cabina di regia con una strategia del Paese sulla salute con la presidenza del Consiglio dei ministri, Mef, Mimit, Salute, Miur e Regioni”.

Marcello Cattani, presidente di Farmindustria (nella foto), reitera il suo appello al nuovo governo per un nuovo approccio alle politiche sanitarie e farmaceutiche del Paese. Il leader delle aziende del farmaco, a margine dell’edizione 2022 di Meridiano Sanità svoltasi a Roma, ha lanciato un allarme sui fondi per il Ssn. “C’è il rischio di un sottofinanziamento del Fondo sanitario, torneremo sotto il 6% del Pil e saremo fanalino di coda in Ue”  ha detto Cattani, sottolineando che le risorse per il Ssn andrebbero invece  adeguate “al bisogno reale di salute che oggi va verso l’innovazione”.

Ma i finanziamenti adeguati, da soli, non basterebbero:  “Servono anche regole nuove soprattutto nell’accesso ai farmaci a livello nazionale e regionale” ha affermato il presidente di Farmindustria Cattani, concludendo con una domanda (retorica) che chiarisce il senso della insistita richiesta di una nuova governance:

Print Friendly, PDF & Email
Facebook
LinkedIn