Covid, il report Gimbe: “Aumentano contagi (+15%) e terapie intensive (+21,7%)”

Covid, il report Gimbe: “Aumentano contagi (+15%) e terapie intensive (+21,7%)”

Roma, 22 novembre –   È tornata a salire la curva epidemiologica del Covid. A rilevarlo è il monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe, che nella settimana 11-17 novembre, rispetto alla precedente, registra un aumento di nuovi casi (+15%), dei ricoveri ordinari (+9,8%) e delle terapie intensive (+21,7%). I decessi sono invece in lieve calo (-2,9%)”.

“Sul fronte dei nuovi casi settimanali” afferma Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione (nella foto“si registra un aumento del 15%: da 181 mila della settimana precedente salgono a quota 208mila, con una media mobile a 7 giorni che sfiora i 30 mila casi al giorno”.

Secondo il report, in 15 Regioni si registra un aumento dei nuovi casi (dall’1,5% del Friuli Venezia-Giulia al 26,3% del Veneto) e in 6 un calo (dal -1% dell’Umbria al -10,4% della Basilicata). In 82 province si registra un aumento dei nuovi casi (dal +0,1% di Messina al +55,3% di Lodi), in 25 una diminuzione (dal -0,8% di Catania e Perugia al -25,3% di Sondrio). L’incidenza supera i 500 casi per 100.000 abitanti in 9 Province: Rovigo (899), Padova (724), Venezia (661), Treviso (613), Vicenza (588), Ferrara (580), Mantova (530), Lodi (529) e Verona (504)”.

“Sul fronte degli ospedali”  afferma Marco Mosti, direttore operativo della Fondazione Gimbe “tornano a salire sia le terapie intensive (+21,7%) che i ricoveri in area medica (+9,8%)”. In termini assoluti, conclude il report, i posti letto Covid occupati in area critica, “dopo aver raggiunto il minimo di 203 il 10 novembre, sono saliti a 247 il 17 novembre; in area medica, dopo aver raggiunto il minimo di 6.347 l’11 novembre, sono saliti a quota 6.981 il 17 novembre”.

Print Friendly, PDF & Email