NeoApotek, il gruppo italiano consolida la sua presenza nel nord con 7 nuove farmacie

NeoApotek, il gruppo italiano consolida la sua presenza nel nord con 7 nuove farmacie

Roma, 2 dicembre – Per NeoApotek, il gruppo italiano di farmacie private guidato dalla famiglia Riva- Cocchi, l’autunno 2022 sembra essere una proficua stagione di espansione del business: solo fra ottobre e novembre, informa un comunicato stampa, il gruppo italiano ha infatti riaperto ai cittadini sette farmacie distribuite tra Lombardia, Veneto, Piemonte e Toscana.
Visualizza immagine di origineIn tempi di supermarket dei medicinali, ogni acquisizione rappresenta per noi una sfida, un patto che stringiamo con le comunità locali che riconoscono in ciascuna farmacia un punto di riferimento nel quartiere dove trovare cortesia e professionalità, soprattutto nei piccoli centri” commenta Andrea Riva (nella foto), amministratore delegato di Neo Apotek. “Il nostro impegno è preservare l’identità e il valore di ciascuna farmacia ed integrandola con i servizi e le opportunità che può offrire il nostro network, così da rendere ogni presidio un vero e proprio hub di servizi sanitari in cui ritrovare un ambiente accogliente con professionisti della salute in grado di ascoltare i bisogni dei cittadini e offrire risposte immediate.”
Un esempio concreto del connubio tra tradizione e innovazione è la farmacia Stoppani di Sesto San Giovanni, in provncia di Milano, operativa dal 1822, che ha rinnovato i suoi spazi e integrato la
propria offerta: dalle vetrine si scorgono tavolini e matite colorate per i più piccoli, poltrone per i più anziani in attesa del proprio turno, spazi più ampi e curati dove poter usufruire anche di servizi di telemedicina, autoanalisi, giornate dedicate alla prevenzione con test professionali e consulenze personalizzate.
Con le nuove inaugurazioni il gruppo ha ormai superato il numero di 150 farmacie distribuite sul  territorio nazionale,  con ricavi per oltre 220 milioni di euro.
“È un risultato estremamente rilevante perché raggiunto in poco più di tre anni”  osserva Riva,  sottolineando la performance. “A differenza di altri settori, la pandemia ed il Covid non hanno
rappresentato un freno, ma al contrario, a fronte del sacrificio di migliaia di professionistiche non hanno indietreggiato di un passo garantendo l’apertura delle farmacie anche nel periodo più nero, hanno evidenziato il ruolo sociosanitario e la centralità della farmacia e del farmacista all’interno della sanità territoriale. NeoApotek vuole essere un punto di riferimento per la crescita dell’efficientamento digitale e tecnologico del sistema salute all’interno delle proprie farmacie”.
Le ultime ristrutturazioni del Gruppo NeoApotek sono state: Farmacia Del Bandino a Firenze, Farmacia Del Valentino a Casale Monferrato (nella foto), Farmacia Marinoni a Milano, Farmacia San Luca a Padova, Farmacia Seriatese a Seriate (Bergamo), la già ricordata Farmacia Stoppani a Sesto San Giovanni e la Farmacia Vittorio Veneto a Verona.

Print Friendly, PDF & Email
Facebook
LinkedIn