Iss: Covid, in Italia prevalenza di Omicron stimata al 100%, rilevati 12 casi di Kraken

Iss: Covid, in Italia prevalenza di Omicron stimata al 100%, rilevati 12 casi di Kraken

Roma, 23 gennaio – Nei nuovi contagi da Sars Cov 2 che si registrano in Italia, la variante Omicron regna sovrana (con la sottovariante BA.5 largamente predominante), con una prevalenza che al 10 gennaio, ovvero due settimane fa, era stimata al 100%. Attenzione, però: all’orizzonte fanno capolino i primi casi sostenuti da Kraken. Sono infatti 12 i casi rilevati dall’indagine rapida condotta dall’Iss e dal ministero della Salute insieme ai laboratori regionali e alla Fondazione Bruno Kessler.

Come in altri Paesi europei, riferisce un lancio dell’Ansa,  aumentano i sequenziamenti del sotto-lignaggio CH.1.1 nota come Orthrus in crescita nel Regno Unito (2.6% rispetto a 1.0% dell’indagine precedente del 13 dicembre), “le cui caratteristiche sono oggetto di investigazione”.

Dal monitoraggio settimanale Iss-Ministero della Salute emerge che risultano ancora in discesa sia l’incidenza dei casi di Covid sia l’indice di trasmissibilità: la prima passa a 88 ogni 100.000 abitanti (settimana dal 13 al 19 gennaio) rispetto a 143 ogni 100.000 abitanti della settimana precedente.

Nel periodo 28 dicembre 2022-10 gennaio 2023, l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 0,89 (range 0,74-1,06), in diminuzione rispetto alla settimana precedente quando era 0,91 e sotto la soglia epidemica. Il tasso di occupazione in terapia intensiva da parte dei malati di Covid è in calo al 2,3% (rilevazione giornaliera del ministero della Salute al 19 gennaio) rispetto al 3,1% (rilevazione giornaliera al 12 gennaio). Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale scende al 7,9% (sempre alla rilevazione giornaliera al 19 gennaio) rispetto al 10,1% (rilevazione giornaliera al 12 gennaio).

Nessuna Regione e provincia autonoma è classificata a rischio alto per l’evoluzione dei casi di Covid e per l’impatto sulle strutture sanitarie. Sono quattro quelle a rischio moderato: Emilia Romagna, Piemonte, Provincia autonoma di Bolzano e Puglia, riporta e riferisce l’Ansa. Diciassette, infine, sono leRegioni classificate a rischio basso.

I  dati settimanali del ministero della Salute riferiscono che nella settimana 13-19 gennaio 2023 sono stati 51.897 i nuovi casi positivi di Covid con una variazione di -38,3% rispetto alla settimana precedente (quando erano 84.076); 495 i deceduti con una variazione di -14,1% rispetto alla settimana precedente (erano 576). I tamponi sono stati 687.233 con una variazione di -10,5% rispetto alla settimana precedente (erano 767.718) Il tasso di positività del 7,6% con una variazione di -3,4% rispetto alla settimana precedente (11,0%).

Print Friendly, PDF & Email
Facebook
LinkedIn