banner
lunedì 4 Marzo 2024
banner

Farmacie e parafarmacie online, acquisti in crescita, in testa integratori, food e cosmetici

banner

Roma, 1 dicembre – Com’era nelle previsioni, cresce il mercato degli acquisti nelle farmacie e parafarmacie online, ormai arrivato al 7-8% del totale, stimato in circa 700 milioni di euro e con un trend in crescita. A evidenziarlo, in un’intervista ad Adnkronos Salute, è Nicolò Petrone, amministratore delegato della piattaforma online 1000Farmacie (nella foto), che ha realizzato un’indagine “su circa 850mila ordini ricevuti online negli ultimi 36 mesi che ha esplorato le abitudini di acquisto dei residenti del Nord, così come le preferenze uniche riscontrate nel Centro e Sud Italia”.

L’analisi dei dati rileva i prodotti che vanno per la maggiore: gli integratori; cosmetici e creme; probiotici; prodotti per le ossa e le articolazioni. Le principali categorie più vendute sono: le vitamine e gli integratori, seguiti dal food e poi da creme viso e prodotti cosmetici. Dalla ricerca emerge che c’è una “preferenza per i cosmetici nelle Regioni del Sud”: relativamente alle proporzioni di vendite complessive, il Sud dimostra “una maggiore affinità verso i prodotti cosmetici”. Per quanto riguarda la richiesta di prodotti omeopatici o di rimedi naturali alternativi, “un’analisi avanzata dei dati di vendita indica che le regioni del Nord-Est e Nord-Ovest favoriscono significativamente questi prodotti rispetto al Sud e alla Sicilia“.

La ricerca ha analizzato l’impatto della densità delle farmacie online. “È più alta in alcune Regioni specifiche: Campania (18%), Lombardia (13%), Lazio (10%), Piemonte (9%), Emilia-Romagna (8%) e Puglia (7%)”. Dall’analisi degli acquisti emerge che “le Regioni del Nord mostrano una propensione a svegliarsi presto, risultando in un picco degli ordini delle parafarmacie online durante le prime ore del mattino (dalle 5 alle 8)”. E per quanto riguarda la spesa media, conclude la ricerca, “nelle Regioni del Centro e del Sud si osserva una distinzione con prezzi medi e dimensioni degli ordini notevolmente inferiori rispetto al resto del Paese”.

Print Friendly, PDF & Email

banner
Articoli correlati

i più recenti

I più letti degli ultimi 7 giorni