banner
lunedì 15 Luglio 2024
banner

Schillaci: “Dati Fse blindati, non saranno mai accessibili a società commerciali o a terzi”

banner

Roma, 5 luglio – La sicurezza e la tutela dei dati personali sono al centro della massima attenzione del Governo, soprattutto quando si tratta di dati sensibili come quelli che riguardano la salute dei cittadini. Lo ha voluto ricordare il ministro della Salute Orazio Schillaci (nella foto), intervenendo all’evento Forbes Healthcare Summit. Le nuove frontiere della salute tenutosi a Roma a Palazzo Wedekind il 3 luglio scorso.. “Nessun dato sarà mai accessibile alle società commerciali o a terzi” ha detto il titolare del dicastero, stroncando sul nascere dubbi e sospetti su possibili “fughe” dei dati del fascicolo sanitario elettronico.

Un’ipotesi che Schillaci esclude alla radice: “Il Fse è molto blindato e dalla lettura del decreto sul fascicolo sanitario elettronico 2.1 si capisce bene ed esattamente chi può avere accesso a quali dati e a quale titolo” ha affermato il ministro, ricordando che sul nuovo fascicolo sanitario elettronico, “uno strumento che impatta sull’appropriatezza, efficienza ed efficacia del sistema sanitario”, il suo ministero e tutto il Governo hanno giocato una scommessa importante e lo strumento “garantisce il massimo livello di privacy dei cittadini”.

“Lo stesso decreto stabilisce preventivamente il parere del Garante della privacy che assicura il rispetto della normativa in materia” ha aggiunto Schillaci “ed è importante che le Regioni applichino la disciplina del decreto. Le finalità del fascicolo sanitario elettronico sono quelle di semplificare la vita dei cittadini che potranno accedere da remoto a servizi di base e di migliorare l’appropriatezza delle cure, l’aderenza terapeutica e l’efficienza del nostro servizio sanitario”.

Print Friendly, PDF & Email

banner
Articoli correlati

i più recenti

I più letti degli ultimi 7 giorni