Pfizer “incorpora” Allergan: nasce il n. 1 della farmaceutica mondiale

Pfizer “incorpora” Allergan: nasce il n. 1 della farmaceutica mondiale

Roma, 24 novembre – Pfizer ho ottenuto il via libera formale del Cda all’acquisizione di Allergan per oltre 150 miliardi di dollari. L’operazione – da tempo nel mirino di Pfizer, come già riferito dal nostro giornale – sancisce di fatto la nascita del numero uno mondiale della farmaceutica.

La stampa USA (si vedano, al riguardo, gli articoli pubblicati ieri dal New York Times e dal Wall Street Journal) ipotizza che annuncio dell’incorporazione, che si inserisce nel pieno della campagna elettorale in vista delle presidenziali del prossimo anno, possa dare il via a un vespaio di reazioni polemiche, soprattutto in relazione al fatto che la prima mossa di Pfizer dopo l’acquisizione sarà quella di spostare sede legale e domicilio fiscale in Irlanda, dove è registrata Allergan e dove il regime di tassazione è notoriamente molto più leggero che negli Stati Uniti.

L’operazione conclusa ieri, secondo le prime indiscrezioni riportate dalla stampa, vedrà Pfizer corrispondere 11,3 delle proprie azioni per ogni azione Allergan e una quota in contante che, secondo le prime voci, non dovrebbe superare il dieci per cento del valore totale della fusione.
Alla guida del colosso nato dal merger concluso ieri dovrebbe andare Ian Read, 62 anni, attuale “comandante in capo” di Pfizer, mentre il 45enne Brent Saunders, numero uno di Allergan, avrà un posto nel futuro CdA, con un ruolo centrale per le strategie finanziarie e il processo di integrazione tra le due aziende.

Sia Pfizer che Allergan, almeno al momento, si sono rifiutate di commentare l’operazione.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi