Wba, andamento in linea con le aspettative nel secondo trimestre fiscale 2020

Wba, andamento in linea con le aspettative nel secondo trimestre fiscale 2020

Roma, 3 aprile – Walgreens Boots Alliance ha annunciato ieri  i risultati relativi al secondo trimestre dell’anno fiscale 2020, dai quali risulta un andamento del business in linea con i piani e anzi anche superiore, nel periodo, alle aspettative dell’azienda, che era reduce da un primo trimestre piuttosto deludente, in particolare per il calo delle prescrizioni nelle farmacie del gruppo, inferiori alle attese della stessa società per la combinazione (secondo gli analisti finanziari) di due fenomeni: la pressione crescente delle assicurazioni sanitarie sui prezzi degli etici da un lato e la concorrenza sempre più forte del business farmaceutico- salutistico  on line, che toglie volumi di vendita e clienti nel farmaco così come nell’extrafarmaco.

A comunicare i dati del secondo trimestre 2020 è un comunicato stampa dello stesso colosso della distribuzione farmaceutica mondiale. Questi  i risultati principali, messi in relazione a quelli del corrispondente periodo dell’anno scorso:  le vendite sono cresciute del 3,7%, raggiungendo i 35,8 miliardi di dollari USA, in aumento del 4,1% a tassi di cambio costanti; il risultato operativo è diminuito del 18,7% a 1,2 miliardi di dollari e  il risultato operativo rettificato è diminuito del 12,0% a 1,7 miliardi, sempre a tassi di cambio correnti e costanti; l’utile per azione, infine, è diminuito del 14,0% a $1,07; l’utile per azione rettificato è diminuito del 7,3% a $1,52, a tassi di cambio correnti e costanti.

In evidenza anno su anno il net cash da attività operative nella prima metà dell’anno fiscale 2020,  che è stato di 2,5 miliardi di dollari, segnando un aumento pari a $1,3 miliardi rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente; il free cash flow è stato di $1,8 miliardi, con un aumento pari a $1,4 miliardi.

Prima della pandemia di Covid-19, la società era in linea per confermare la guidance di crescita dell’utile per azione rettificato per l’anno fiscale 2020 sostanzialmente piatta, a tassi di cambio costanti (con variazione positiva o negativa entro il 3 percento). Gli effetti futuri della pandemia di Covid-19 sono incerti; aggiornamenti verranno forniti con l’annuncio dei risultati del prossimo trimestre.

Prosegue l’impegno di Wba nell’attuazione di un programma trasformazionale di gestione dei costi,in linea per conseguire risparmi di costi annuali pari a oltre 1,8 miliardi di dollari entro l’anno fiscale 2022.

“Siamo lieti di annunciare risultati per il secondo trimestre che superano le nostre aspettative, con un aumento sequenziale negli Stati Uniti del volume delle prescrizioni e delle vendite al dettaglio” ha commentato Stefano Pessina (nella foto),  executive vice chairman e Ceo di Wba. “In questo periodo di incertezza globale senza precedenti, Walgreens Boots Alliance è in prima linea nella lotta contro la pandemia di Covid-19. La nostra priorità, in questo momento critico di necessità, è continuare a fornire servizi essenziali, prodotti e informazioni, dimostrando assoluto impegno nei confronti dei clienti, dei pazienti e dei nostri collaboratori”.

Molte le iniziative che WbaA ha intrapreso per supportare clienti, pazienti e collaboratori durante la pandemia di Covid-19. La nota alla stampa diramata ieri ne cita qualcuna a titolo di esempio: garantire farmacie aperte e sicure per i clienti e i dipendenti; distribuire prodotti essenziali attraverso l’ampia rete di farmacie, accessibili e presenti nelle comunità, di cui Wba dispone; consegna gratuita di prodotti, farmaci su prescrizione e acquisti online negli Stati Uniti; collaborazione con i governi degli Stati Uniti e del Regno Unito per l’avvio dei test per il CovidD-19:  consigli per la salute forniti ai clienti per conto di agenzie governative.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi